TRACCE DI GUERRA

footprints

TRACCE DI GUERRA – FOOTPRINTS OF WAR

DI MAX MONCH  GER  52′ 2013

 

Inedito film inchiesta sui danni diretti all’ambiente e l’inquinamento permanente causati dagli armamenti (anche quelli non utilizzati!) negli ultimi cento anni di guerre e conflitti. Ulteriore stimolo per parlare di riconversione dell’industria bellica e, ancor prima, riconversione dell’idea di difesa così come l’abbiamo intesa in questi decenni.

Dopo film: DON ALBINO BIZZOTTO – Beati i Costruttori di Pace

Le munizioni come qualsiasi altra merce: con la guerra del ’15-’18 si introduce per la prima volta la catena di montaggio anche per gli armamenti, al fine di garantire rifornimenti costanti al fronte di una guerra che, per la prima volta, si protrae per molti mesi.
E come ogni merce oggetto di contrattazione di mercato anche le munizioni hanno la loro bolla speculativa e la conseguente eccedenza da sovraproduzione al termine del conflitto.
Come si smaltiscono le immense quantità di bombe invendute ma ormai inutilizzabili perchè obsolete? Come spesso accade quando si parla di ambiente, la risposta a questa domanda, documentata dal film, è tanto semplice quanto tremendamente stupida.

Un film che fornisce un’altra chiave di lettura per commemorare e riflettere sul centenario della prima guerra mondiale e i 70 anni dal termine della seconda: un modo per ricordare gli anniversari senza vacua retorica, approfondendo le precondizioni culturali, sociali, economiche e geopolitiche del mondo di allora e di oggi.

DopoFilm: Don Albino Bizzotto – Beati i costruttori di pace.

Lunedì 13 aprile – ore 20,45 – sala Barchessina c/o municipio di Limena 

Ingresso Libero

Al termine della proiezione sarà possibile sottoscrivere la legge di iniziativa popolare della campagna UN’ALTRA DIFESA E’ POSSIBILE, sostenuta da più di 200 associazioni a livello nazionale, finalizzata all’istituzione del dipartimento della difesa civile, non armata e non violenta. 

 

loading